M. Ward – A Wasteland Companion (Merge)

M. Ward - A Wasteland CompanionA differenza del precedente, che mi piacque subito e tanto, A Wasteland Companion mi ha richiesto qualche ascolto di più. Molte canzoni lì per lì suonavano un po’ troppo facili alle mie orecchie: “Primitive Girl”, “Sweetheart”, “I Get Ideas” mi erano sembrati brani ai limiti del frivolo. Mi ci son voluti ascolti ripetuti per realizzare invece che M. Ward non ha cercato di essere più accessible, ma si è preso il rischio, semplice ma molto audace, di suonare come “un classico”. Come scrivere canzoni lasciandosi guidare dalla leggerezza, chessò, di un Roy Orbison.
Che poi, a ben vedere, se ci chiedessimo quanti cantautori, oggi, sarebbero in grado di vincere una scommessa del genere, la risposta sarebbe piuttosto semplice.

M. Ward – “Me And My Shadow”