Puntata #39!

Amari - Kilometri“Disarmantemente Pop” è l’espressione usata dal Pasta per descrivere il risultato del “lavoro di sottrazione” (sempre parole sue) che ha portato alla luce il nuovo album Kilometri. Un’operazione che di certo non deve essere stata indolore, considerato che gli Amari hanno sempre avuto uno dei loro punti di forza nella capacità di suonare pop sensa rinunciare alla complessità degli arrangiamenti e delle soluzioni melodiche. Immagino che oltre a forzare i propri limiti si sia trattato di andare un po’ contro la propria natura, operazione molto delicata e difficile ma che in questo caso ripaga con un album che ha il sapore della maturità.
Di questo e altro abbiamo parlato con Pasta nella putata di martedì di cui, qui sotto, trovate un breve estratto con l’audio di “Apettare, aspetterò”, l’annunciato nuovo singolo.

Amari – Intervista con Pasta + “Aspettare, aspetterò”

Playlist martedì 22 gennaio 2013

Amari Kilometri (Riotmaker)
“Il tempo più importante”
“Ti ci voleva la guerra”
“Kilometri”
“Africa”
“Aspettare, aspetterò”
Toro Y Moi Anything In Return (Carpark)
“Say That”
Foxygen – We Are The 21st Century Ambassadors of Peace & Magic (Jagjaguwar)
“San Francisco”

Amari – Il tempo più importante (video)

Il video è di quelli basati su un’idea semplice e geniale. Un’interruzione del canonico flusso di immagini in movimento che basta di per se a costringere lo spettatore a fermarsi sul “tempo”. La canzone è il singolo che ha anticipato l’uscita di Kilometri, settimo album degli Amari di cui parleremo nella puntata di sOUNDVERITE in diretta domani (martedì 22 gennaio) con Davide “Pasta” Piva. Sempre a partire dalle 19 e sempre sui 90.0 mhz di Radio Onde Furlane. Streaming web da qui, inevitabile evento Facebook qui.

Puntata #38!

Wooden Wand - Blood Oaths of the New BluesLasciamo da parte per un momento i titoli più attesi di questo inizio 2013. Avremo tempo e modo per tornare su Villagers, Yo La Tengo e Cristopher Owens che devo ancora ascoltare con attenzione. Preferisco invece soffermarmi sull’album di Wooden Wand che, confesso un po’ a sorpresa, mi sta piacendo moltissimo. La sorpresa sta più che altro nel fatto che avevo lasciato James Jackson Toth alle prese con uno psych-folk sperimentale suggestivo (ma noiosetto) e ritrovo oggi il cantautore americano (già protegé di Michael Gira) dedito ad un country gospel da meditazione felicemente in bilico tra elettrico e acustico che piacerà agli estimatori di Phosphorescent. Vero è che la svolta non è stata improvvisa e sono io ad essere stato distratto negli ultimi anni, resta il fatto che Blood Oaths of the New Blues è uno degli album migliori di questo 2013 appena cominciato ma già così ricco di uscite.

Playlist martedì 15 gennaio 2013

Christopher Owens Lysandre (Fat Possum)
“New York City”
Yo La Tengo Fade (Matador)
“Is That Enough”
Toro Y Moi Anything In Return (Carpark)
“Studies”
Amari Kilometri (Riotmaker),
“Aspettare, aspetterò”
Dutch UnclesOut of Touch In The Wild (Memphis Industries)
“Flexxin”
Villagers Awayland (Domino)
“Earthly Pleasure”
Darren Hayman and the Long ParliamentThe Violence (Fortuna Pop! 2012)
“Desire Lines”
Shugo TokumaruIn Focus? (Polyvinyl)
“Decorate”
Wooden WandBlood Oaths Of The New Blues (Fire)
“Southern Colorado Song”