Puntata #7!

Omaggio scontato quanto doveroso, la puntata di oggi si è aperta con una canzone dei Beastie Boys che se ne sono andati insieme ad MCA. Smaltita la sbornia di coccodrilli e retrospettive (anche ben fatte), oggi ho voluto dire addio ad un altro pezzo della mia giovinezza che se n’è andato, a vent’anni di distanza da quel disco immenso che fu Check Your Head. Riascoltare “Pass The Mic” (e quell’entrata di basso di MCA!) o rivedere il video di “So What’Cha Want” hanno il potere ancora oggi di farmi rivivere un mondo, di fare rivivere un mondo. Mi rendo conto che pochi gruppi hanno ancora questo potere su di me. Al di là della retorica (inevitabile) di questi giorni, se dovessi spiegare gli anni ’90 ad un giovane, forse partirei proprio dai Beastie Boys.

Playlist 8 maggio 2012

Beastie BoysCheck Your Head (Capitol, 1992)
“Pass The Mic”
Death GripsThe Money Store (Epic)
“I’ve Seen Footage”
THEESatisfactionawE naturalE (Sub Pop)
“Needs”
Schoolboy Q – Habits & Contradictions (Top Dawg)
“There He Go”
A$ap RockyGoldie ep (RCA)
“Goldie”
AUBoth Lights (Leaf/Hometapes)
“Get Alive”
Young MagicMelt (Carpark)
“Slip Time”
Bear In HeavenI Love You, It’s Cool (Dead Oceans)
“Sinful Nature”
Kindness – World, You Need a Change of Mind (Polydor)
“House”
VideodreamsWet Pain (Megaphone) [free download!]
“Quicksandness”

Puntata #4!

La copertina è innegabilmente brutta, ma vale ugualmente la pena dare una chance al nuovo album dei Bear In Heaven. Un po’ perché in effetti il primo lavoro era stato una bella sorpresa (con una bella copertina), un po’ perché è un album che poco a poco conquista. E chi scrive è anche una persona che si è un po’ stancata di questo perpetuo saccheggio degli anni ’80. I Love You, It’s Cool in questo senso si sporge su quel decennio in modo ben più sfacciato del precedente. Sulla stessa lunghezza d’onda anche i Chromatics che in questo nuovo Kill For Love alle tastiere  sembrano preferire dei languori chitarristici che richiamano più gli XX che la wave tout-court. Bravi ma furbetti. Sospendo il giudizio sui lavori di Lotus Plaza e M. Ward (che meritano ascolti più attenti), mentre confesso che alla distanza nelle mie preferenza sta crescendo Break It Yourself di Andrew Bird che inizialmente mi aveva lasciato un po’ freddo.

Playlist 10 aprile 2012

ChromaticsKill For Love (Italians Do It Better, 2012)
“Back From The Grave”
Bear In HeavenI Love You, It’s Cool (Dead Oceans, 2012)
“The Reflection Of You”
M. WardA Wasteland Companion (Merge, 2012)
“Primitive Girl”
Andrew Bird Break It Yourself (Bella Union, 2012)
“Danse Caribe”
Michael KiwanukaHome Again (Communion, 2012)
“Home Again”
Lotus PlazaSpooky Action At A Distance (Kranky, 2012)
“Strangers”
DisappearsPre Language (Kranky, 2012)
“Hibernation Sickness”
The MenOpen Your Heart (Sacred Bones, 2012)
“Candy”
Offlaga Disco PaxGioco di Società (Venus, 2012)
“Piccola Storia Ultras”