Best of 2012, #16: M. Ward – A Wasteland Companion

She’s a primitive girl. She says it herself. / She cuts to the chase, yeah like nobody else. / If you say “how you doin’?” She’ll say “I’m doin’ well” / She’s a primitive girl. She says it herself.M. Ward - A Wasteland Companion

“Primitive Girl” di M. Ward, dall’album A Wasteland Companion pubblicato il 10 aprile via Merge.

Advertisements

M. Ward – A Wasteland Companion (Merge)

M. Ward - A Wasteland CompanionA differenza del precedente, che mi piacque subito e tanto, A Wasteland Companion mi ha richiesto qualche ascolto di più. Molte canzoni lì per lì suonavano un po’ troppo facili alle mie orecchie: “Primitive Girl”, “Sweetheart”, “I Get Ideas” mi erano sembrati brani ai limiti del frivolo. Mi ci son voluti ascolti ripetuti per realizzare invece che M. Ward non ha cercato di essere più accessible, ma si è preso il rischio, semplice ma molto audace, di suonare come “un classico”. Come scrivere canzoni lasciandosi guidare dalla leggerezza, chessò, di un Roy Orbison.
Che poi, a ben vedere, se ci chiedessimo quanti cantautori, oggi, sarebbero in grado di vincere una scommessa del genere, la risposta sarebbe piuttosto semplice.

M. Ward – “Me And My Shadow”

Puntata #6!

Sprawl IISenza dubbio il 12″ degli Arcade Fire è una delle uscite più “inutili” di tutto il RSD, però come potevo rinunciare ad iniziare una puntata con “Ready To Start”? Ho facilmente ceduto alla tentazione e ne approfitto per proporvi anche il video di “Sprawl II” nella versione remix qui sotto, segnalandovi anche la possibilità di sbizzarrirvi sulla versione interattiva (sul sito apposito). Per il resto questo martedì è stata una bella galleria di brani e pubblicazioni di cui in gran parte avevamo già parlato qui ul blog. E direi che anche per quest’anno possiamo archiviare il Record Store Day.

Playlist 24 aprile 2012

Arcade FireSprawl II 12″ (Merge)
“Ready To Start (remix by Damian Taylor & ARcade Fire)”
Beach HouseLazuli 7″ (Bella Union)
“Equal Mind”
Minus The BearYour Private Sky 7″ (Dangerbird)
“Your Private Sky”
M. WardPrimitive Girl 7″ (Bella Union)
“The Twist”
St. VincentKrokodil 7″ (4AD)
“Krokodil”
MastodonFeistodon 7″ (Warner Bros.)
“A Commercial (Feist cover)”
Gene ClarkOne In A Hundred 7″ (Sundazed)
“One In A Hundred”
The Flaming Lips – The Flaming Lips and Heady Fwends (Warner Bros.)
“I Don’t Want You to Die (ft. Chris Martin)”
Rosie Thomas & Sufjan StevensHit & Run vol. 1 7″ (Sing A Long)
“Where Were You”

Puntata #4!

La copertina è innegabilmente brutta, ma vale ugualmente la pena dare una chance al nuovo album dei Bear In Heaven. Un po’ perché in effetti il primo lavoro era stato una bella sorpresa (con una bella copertina), un po’ perché è un album che poco a poco conquista. E chi scrive è anche una persona che si è un po’ stancata di questo perpetuo saccheggio degli anni ’80. I Love You, It’s Cool in questo senso si sporge su quel decennio in modo ben più sfacciato del precedente. Sulla stessa lunghezza d’onda anche i Chromatics che in questo nuovo Kill For Love alle tastiere  sembrano preferire dei languori chitarristici che richiamano più gli XX che la wave tout-court. Bravi ma furbetti. Sospendo il giudizio sui lavori di Lotus Plaza e M. Ward (che meritano ascolti più attenti), mentre confesso che alla distanza nelle mie preferenza sta crescendo Break It Yourself di Andrew Bird che inizialmente mi aveva lasciato un po’ freddo.

Playlist 10 aprile 2012

ChromaticsKill For Love (Italians Do It Better, 2012)
“Back From The Grave”
Bear In HeavenI Love You, It’s Cool (Dead Oceans, 2012)
“The Reflection Of You”
M. WardA Wasteland Companion (Merge, 2012)
“Primitive Girl”
Andrew Bird Break It Yourself (Bella Union, 2012)
“Danse Caribe”
Michael KiwanukaHome Again (Communion, 2012)
“Home Again”
Lotus PlazaSpooky Action At A Distance (Kranky, 2012)
“Strangers”
DisappearsPre Language (Kranky, 2012)
“Hibernation Sickness”
The MenOpen Your Heart (Sacred Bones, 2012)
“Candy”
Offlaga Disco PaxGioco di Società (Venus, 2012)
“Piccola Storia Ultras”