Puntata #31!

Clinic - Free ReignSono ormai quasi quindici anni che i Clinic continuano a portare avanti il proprio percorso musicale. Fin dagli esordi il loro suono si è presentato come un originale recupero del suono garage, ibridato con robuste dosi di post-punk. Da quella volta la band di Liverpool non ha mai smesso di girare attorno a queste coordinate e oggi che anche oltreoceano in molti si dedicano agli stessi suoni, non si può fare a meno di notare come i Clinic abbiano mantenuto tutta la loro specificità: il loro stile resta unico e immediatamente riconoscibile. Free Reign è il loro settimo album e annovera al mixer la presenza di Daniel Lopatin di Oneohtrix Point Never che dà un contributo discreto ma sensibile.

Playlist martedì 13 novembre 2012

Clinic Free Reign (Domino)
“Miss You”
Dirty Projectors About To Die Ep (Domino)
“Here Til It Says I’m Not”
Black Moth Super RainbowCobra Juicy (Rad Cult)
“Gangs in The Garden”
Cody ChesnuTTLanding On A Hundred (One Little Indian)
“Don’t Wanna Go the Other Way”
Lianna La HavasIs Your Love Big Enough? (Warner)
“Forget”
TyvekOn Triple Beams (In The Red)
“Say Yeah”
The MenOpen Your Heart (Sacred Bones)
“Turn It Around”
The Allah-Lass/t (Innovative Leisure)
“Don’t You Forget It”
Tame ImpalaLonerism (Modular)
“Elephant”
PutiferioLovLovLov (Robot Radio)
“Can’t Stop The Dance, You Chicken”
Kendrick Lamargood kid, m.A.A.d. city (Interscope)
“Swimming Pools (Drank)”

Clinic – “Miss You”

Puntata #16!

Twin Shadow - ConfessCi pensa anche George Lewis Jr. ad ingrossare le fila dei “dischi belli con copertine brutte” di questo 2012. Dopo il contributo fondamentale di Dirty Projectors e Hospitality, ecco Confess con una copertina che pure Billy Idol (cit.) avrebbe avuto qualche perplessità una trentina di anni fa. In ogni caso Twin Shadow si riconferma con un ottimo album che, per quanto non sia un capolavoro, ha il merito di dimostrare che si può ancora citare gli anni ’80 (ed essere alla moda) con intelligenza. Basta aver qualcosa da dire e saper scrivere canzoni (pare facile detto così…). Per esempio non sono sicuro che sia il caso di altre band di area Brooklyn come DIIV e Violens.
Ieri a Sesto al Reghena ha suonato Perfume Genius. Il ragazzo ci sa fare, si sa, e può contare su almeno una mezza dozzina di brani killer. Tenete d’occhio il calendario di Sexto’nplugged 2012 che ne arrivano delle belle.

Playlist martedì 10 luglio 2012

Dirty ProjectorsSwing Lo Magellan (Domino)
“Gun Has No Trigger”
Delicate StevePositive Force (Luaka Bop)
“Positive Force”
Tame ImpalaLonerism (Modular)
“Apocalypse Dreams” [free download!]
Ariel Pink’s Haunted Graffiti Mature Themes (4AD)
“Only In My Dreams” [free download!]
ViolensTrue (Slumberland)
“All Night Low”
DIIVOshin (Captured Tracks)
“How Long Have You Known”
Twin ShadowConfess (4AD)
“Beg For The Night”
Purity RingShrines (4AD)
“Fineshrine” [free download!]
Perfume GeniusPut Your Back N 2 It (Matador)
“Hood”