Puntata #1!

Fa piacere che una delle più belle sorprese di questo inizio 2012 venga dalla Gran Bretagna. In un periodo dove sempre più spesso mi trovo ad ascoltare musica proveniente dal Nordamerica, i Django Django mi fanno riconciliare con la terra d’Albione. Di natali scozzesi (il batterista David Maclean è il fratello del tastierista della Beta Band!) ma trapiantati a Londra, questi terribili quattro divertono e si divertono a plasmare la materia pop con gusto e cognizione di causa. In effetti, la grande libertà espressiva che rivendicano in questo esordio eponimo è analoga a quella di The Chap, altra band che eccelle nell’arte di pervertire il genere pop. Il loro ultimo We Are Nobody non sarà il miglior capitolo della loro discografia ma resta un album frizzante e godibilissimo.

Playlist 20 marzo 2012

Django Djangos/t (Because, 2012)
“Default”
The ChapWe Are Nobody (Lo, 2012)
“Talk Back”
Prinzhorn Dance SchoolClay Class (DFA, 2012)
“Seed, Crop, Harvest”
TindersticksThe Something Rain (City Slang/Constellation, 2012)
“Show Me Everything”
LambchopMr. M (Merge, 2012)
“2B2”
GrimesVisions (4AD, 2012)
“Oblivion”
Nite JewelOne Second Of Love (Secretly Canadian, 2012)
“One Second Of Love”
ChairliftSomething (Kanine, 2012)
“I Belong In Your Arms”
John TalabotFin (Permanent Vacation, 2012)
“Destiny”
M+AThings.Yes (Monotreme, 2011)
“Yes.pop”

Django Django – “Default”

Advertisements

Puntata #0!

Alla fine ce l’abbiamo fatta. Quella che segue è la playlist della puntata numero 0. Abbiamo ricominciato da dove ci eravamo fermati e dunque novità discografiche introdotte o seguite da brevi presentazioni e commenti. L’idea è però quella di inserire molte novità nel corso delle prossime settimane: restate sintonizzati. L’appuntamento è sempre il martedì sera, dalle 19 sui 90.0 mhz di Radio Onde Furlane. Avremo anche una replica e in futuro vorrei caricare le puntate in stream qui sul blog. Vediamo se ci riusciamo. Nel frattempo vi lascio con una canzone dei Man On Wire, la più bella sorpresa uscita dalle nostre zone quest’anno.

Playlist 13 marzo 2012

Mark Lanegan BandBlues Funeral (4AD)
“Bleeding Muddy Water”
PontiakEcho Ono (Thrill Jockey)
“Lions Of Least”
Nite JewelOne Second Of Love (Secretly Canadian)
“She’s Always Watching You”
Laura GibsonLa Grande (Barsuk)
“The Fire”
Guided By VoicesLet’s Go Eat The Factory (Fire)
“Doughnut For a Snowman”
Offlaga Disco PaxGioco di Società (Venus)
“Parlo da solo”
Man On WireWest Love (Knifeville/Jestrai)
“Bare-footed”
BowerbirdsThe Clearing (Dead Oceans)
“Walk The Furrows”
A Place To Bury StrangersOnwards To The Wall EP (Dead Oceans)
“So Far Away”
Andrew BirdBreak It Yourself (Bella Union)
“Give It Away”

Nite Jewel – One Second Of Love (Secretly Canadian)

Ramona Gonzalez è una musicista californiana  fino adesso nota più che altro per aver collaborato con Ariel Pink. Dopo qualche pubblicazione minore ecco Nite Jewel esordire su una delle più importanti label indipendenti americane. Il suo approccio al pop è decisamente più colorato di quanto non lasci credere la copertina. Già il video della title track ci mostra un recupero di certo synth-pop meno gotico di quanto vada per la maggiore oggi, mentre la canzone qui sotto strizza l’occhio all’R’n’B e fa pensare al pop deviato di Dirty Projectors. L’album è molto vario e ci consegna una musicista che riesce a giocare con gli anni ’80 in maniera intelligente e disinibita.